La Derivazione Basso Brembo (Roggia Masnada)

MAPPA DI RIFERIMENTO

red-circleLa derivazione Basso Brembo, conosciuta come Canale Enel, è stata realizzata negli anni ’30. Il Canale origina dal Brembo in riva destra allo sbarramento Enel di Ponte San Pietro, al “Corno della Masnada”. e sfrutta il vecchio tracciato della Roggia Masnada e, più a valle, quello ancora più vecchio della Roggia Vecchia di Filago.

Roggia Masnada
yellow“Questo piccolo Canale di breve corso, destinato in  origine a dare moto alle seghe e mulini che si trovavano allineati lungo la roggia denominata delle Ghiaie e di Bonate, da principio non veniva utilizzato per l’irrigazione dei campi, anzi restituiva integralmente tutta l’acqua al fiume” (Luigi Goltara).  La restituzione delle acque della Masnada, prima degli anni ’30 avveniva a valle dei Mulini di Sotto di Bonate Sotto.

Roggia Vecchia di Filago
Si tratta di un manufatto la cui esistenza è certamente comprovata a livello storico anche se il tracciato risulta oramai di difficilissima individuazione.

Dopo la bocca di derivazione, il canale scende verso le Ghiaie, rimanendo poche decine di metri a Ovest del piccolo Santuario della Madonna delle Ghiaie (La Madóna di Gère), prima di sottopassare la circonvallazione Sud di Bergamo, la Leuceriano.
Dopo la centrale dei Mulini di Sotto, alla Masnada non rimaneva scelta se non quella di confluire nel Brembo, stretta ad Ovest dalla collinetta di Santa Giulia che delimitava la valletta nella quale scorre il Torrente Lesina.
Perchè potesse proseguire verso Filago, quindi la nuova centrale di Marne, si è reso necessario realizzare una galleria che permettesse al canale di scorrere sotto Santa Giulia e, sbucando dall’altra parte, sottopassare il Lesina con un manufatto sotto il pelo d’acqua del Torrente. Il Canale attraversa quindi l’abitato di Filago a Sud del quale un partitore divide il corso d’acqua in due parti. Una prima parte (a destra) scende verso la centrale di Marne, il secondo ramo, in sinistra, oltrepassa il Brembo sul ponte canale visibile dalla passerella ciclo-pedonale che collega Filago a Osio Sopra, e va ad alimentare il tracciato della Roggia Brembilla sul territorio di Osio Sopra.

lightblueQuesta derivazione ha reso superfluo il vecchio tracciato della Roggia Brembilla, detta anche Marzola, che, estratta in riva sinistra alla Roncola di Treviolo, scendeva sotto la ripa dell’alzaia che accompagna il Brembo da Ponte San Pietro a Brembate.
Il vecchio tracciato della Brembilla, detto Ramo Sotteso,  è oggi alimentato dal Canale Curnino Ceresino e scolma nel Brembo appena raggiunto il territorio di Osio Sopra, a Nord della Cascina Capra.

red-circleIl ramo che rimane sulla riva destra del Brembo scende verso Marne e, superato il tracciato del Torrente Dordo, alimenta la Centrale Enel di Marne in corrispondenza del ponte aujtostradale sopro il fiume Brembo e, in quel punto il canale si riversa nel Brembo.


greenPunti di paricolare interesse