La Roggia Brembilla

MAPPA DI RIFERIMENTO

Anticamente la Roggia Brembilla, uno dei canali più vecchi di tutta la zona (la sua origine risale al 1300), era estratta in riva sinistra, a valle di Ponte San Pietro, al confine attuale fra i territori di Curno e della Roncola di Treviolo.

Attualmente a Ponte San Pietro, in riva destra all’altezza dello sbarramento Enel, ha origine la Derivazione Basso Brembo, sul vecchio tracciato della Roggia Masnada, per l’alimentazione delle centrali Enel di Ponte San Pietro, di Bonate Sotto: i Mulini di Sotto, e la centrale di Marne.

Prima di Marne, sul territorio di Filago, la Derivazione Basso Brembo può prendere due diverse direzioni: Marne oppure Osio Sopra.

Il primo ramo, quello di Marne, passa sopra il torrente Dordo e scolma nel Brembo alla Centrale Elettrica in prossimità del ponte dell’Autostrada A4 sul fiume.

red-circle

Un secondo ramo invece attraversa il Brembo attraverso il ponte canale realizzato nei primi anni ’30, ed arriva in territorio di Osio Sopra all’altezza della cappella dei Mórcc del Pascolèt e si inserisce sull’antico tracciato della Brembéla. Appena attraversato il Brembo, in riva sinistra viene derivato il Modulo Zancane per servire i terreni non adacquati dal Ramo Sotteso che termina al confine del territorio di Osio Sopra.

yellowPrima del setificio della Rasica, all’altezza delle cascine Moretti e Goltara, la roggia si divide in due rami, quello di Osio, a sinistra e quello di Bolterio (Boltiere), in riva destra.

Il Ramo di Osio (Sx)

Il ramo di Osio o di Verdello, derivato a sinistra, attraversa il parco della fabbrica ed esce sulla continuazione di Via Rasica (sarebbe la Via Cesare Battisti e si trova al confine fra i territori di Osio Sopra e Osio Sotto), digendosi verso la zona industriale di Osio Sotto. Superati i resti della Cascina dell’Olmetta, raggiunge la tribulina dedicata ai morti di peste e si dirige verso l’abitato di Osio Sotto, costeggiando la vecchia strada che da Osio Sotto portava al Ponte Vecchio di Brembate. Superato il vecchio statale, muoveva la segheria del Resgòt, Ravelli, oggi ristorante Papa. Proseguendo ancora verso Sud, si arriva alla chiesetta dei Mórcc del Campelì e, attraversato lo statale in prossimità del sottopasso, si arriva in Via Ciserano e lì il Ramo di Osio si suddivide ulteriormente in due rami: il Modulo nuovo di Ciserano (Dx) e il Modulo di Verdello (Sx).

Dal ramo di Osio, prima della suddivisione dei Morti del Campellino, si dipartono una serie di Moduli:

  • Modulo Valle (Dx). All’altezza della discarica RSU di Osio Sotto.
  • Modulo San Donato (Dx).
  • Modulo Nuovo di Boltiere (Dx).
  • Aumentino, Lümentì (Sx). Il Modulo è stato soppresso negli anni ’50.
  • Modulo Cantone (Dx).

I moduli San Donato, Nuovo di Boltiere e l’Aumentino (soppresso) vengono derivati all’altezza della Santella dell’olmetta, dove si incrociano la Via per Brembate, in arrivo da Osio Sotto e Via Nino Bixio, in arrivo da Osio Sopra. Il Modulo cantone viene invece derivato prima dell’abitato di Osio Sotto.

Il Ramo di Boltiere (Dx)

Il ramo di Boltiere entra anch’esso nella Rasica rimanendo ad Ovest della Filanda. Ancora oggi all’interno dello stabilimento è possibile vedere una grossa ruota di mulino che una volta muoveva le rocche e gli aspi di tutta la Filanda. Il ramo esce dalla Filanda più a valle e si dirige, con un percorso parallelo al ramo di Osio, anch’esso verso la zona industriale di Osio Sotto. Attraversato il bosco dell’Itala e la Cascina Malpensata sul territorio di Osio Sotto, arriva sempre sulla strada di collegamento fra Osio Sotto e il Ponte Vecchio di Brembate ma, a differenza dell’altro ramo, si dirige verso il Comune di Boltiere. Scorre a Ovest dell’abitato di Boltiere e, servita la storica “Cascami Seta”, all’estremo Sud del paese, prosegue ad irrigare le campagne di Boltiere, di Pontirolo Nuovo e di Canonica d’Adda, l’antica Pontirolo Vecchio.

Elenchiamo i moduli del Ramo di Bolterio:

  • Isòlo (Sx). Verso Verdellino e Ciserano (Attraversa la Clinica San Marco).
  • Gremosa (Dx). Verso Boltiere e Pontirolo.
  • Canalina (Dx), detto anche Modulo di Via Brembate.

All’uscita dal territorio di Boltiere anche questo ramo si divide nei due moduli: il Modulo Canale (Dx), che si dirige verso Pontirolo e Castel Cerreto, e il Modulo Vecchio di Ciserano /Sx).

green Punti di particolare interesse